News C.I.D.R.A.

Cidra / News C.I.D.R.A.

Linea 37. La strage di Bologna vista dai simboli che ne furono i protagonisti

Bologna 2 Agosto 1980. Ore 10.25. Bologna per un attimo cade in ginocchio ma grazie all'aiuto di tante persone semplici, si rialza, non si piega al volere di chi pensava di modificare radicalmente la società. Lo sguardo degli oggetti che hanno vissuto quei momenti, è un punto di vista diverso per capire la strage. Oggi, a distanza di 42 anni, quegli stessi oggetti, sono diventati simboli di memoria. L'autobus della linea 37, l'orologio fermo alle 10.25, un taxi distrutto dalle macerie ed un quadro appeso in sala d'aspetto sono stati, a loro modo, protagonisti del 2 agosto 1980 e dopo 42 anni si sono trasformati in simboli tangibili ed immediati di una strage. Quale bolognese non alza lo sguardo verso l'orologio quando passa davanti alla stazione?  Quale bolognese non riconosce la sagoma dell'autobus 37? Questo libro nasce dalla domanda: cosa racconterebbero questi oggetti se potessero parlare, se potessero esprimere i loro ricodi, le loro sensazioni,  i...

Continue Reading

Il Partigiano Sole. Diario e documenti 1943-1945. Sabato 9 alle 10.30 nella sala San Francesco della Biblioteca Comunale di Imola il prof. Alberto Preti racconterà la straordinaria figura di Elio Gollini

“E' finita dunque; la tremenda avventura è finita! Mi getto su una sedia, con la gola arida, le membra spossate; vorrei riposare ma ecco delle voci che mi chiamano. Sono i compagni che mi vogliono salutare: Wilson, Chucchi, Milio, Sergio, Franco, ecc. Ci raccontano tante cose, ma tutto ci sembra ormai lontano, tutto è ormai finito. Le peripezie, i dolori e i sacrifici passati sono tutti dimenticati nel pensare che abbiamo liberata l'Italia, che anch'io ho dato il mio modesto contributo a questa liberazione, e ora tutte le nostre energie devono essere tese verso la ricostruzione; ora bisogna lottare nella legalità, ora bisogna educare, creare le coscienze. L'Italia ha bisogno che tutti i suoi figli siano uniti per garantire la rinascita, ed io fido nei miei compagni, fido nel popolo che ha sofferto e combattuto e sono certo che da esso scaturiranno le nuove energie per la rinascita dell'Italia”. Con queste...

Continue Reading